Legio XIII rimontata e battuta 32-29 allo scadere

I Figthing Ducks superano in rimonta la Legio XIII 32-29, blindando il primo posto nel Girone C della III Divisione. Il match è vissuto a strappi, con i legionari meglio nel 1° e 3° quarto, e i Fighting Ducks superiori nel 2° e nel, decisivo, 4°.

Il punteggio è cambiato ben cinque volte di mano, ma alla fine è stata la squadra di Claudio Faccini a poter festeggiare una vittoria che regala il primato sui Crusaders Cagliari grazie alla differenza punti nello scontro diretto e soprattutto permetterà di poter disputare, almeno il primo turno dei playoff, tra le mura amiche. Tanti i giocatori in evidenza e su tutti, Barrotta e Benassi, con quest’ultimo che strappa di un soffio il titolo di MVP per la grande partita in difesa e la ricezione da 38 yard per il penultimo touchdown che ha spiegato le ali alla rimonta.

Il match inizia con uno splendido ritorno di kick off di Barrotta, che non viene seguito dall’attacco. Il rientrante Silvestri mette però a segno un field goal da 43 yard che muove il punteggio. La Legio XIII viene presa per mano da Giachino, che rovescia presto la situazione sul 14-3 con una qb sneak e con un lancio per Mosca di 15 yard. Nel 2° quarto riscossa dei Fighting Ducks grazie a un lancio di Alessio Proietti per Torchetti e a un punt bloccato e ritornato in end zone da Carbone. Il tempo si chiude sul 15-14 perché, secondo la crew, la penultima azione brucia ben 12”, contro i circa 7” reali, e non c’è la possibilità di rimettere in campo il field goal team. La ripresa è di marca legionaria, con ancora Giachino e poi Falchi, a dilatare il punteggio sul 29-15 per i padroni di casa. A inizio ultimo quarto la Legio XIII potrebbe chiudere i conti, ma un tentativo di field goal di Peccia finisce a lato. La ripartenza dei Figthing Ducks si concretizza con uno splendido lancio di Alessio Proietti per Benassi di 38 yard. Un fumble di Giachino raccolto da Tammetta sulle 27 d’attacco, porta alla corsa di Alessio Proietti che pareggia i conti sul 29-29 con l’extra point di Silvestri, a 2′ e 42” dal termine. La Legio XIII non riesce ad avanzare ed è costretta a un punt che Barrotta ritorna in maniera splendida fino alle 23 offensive. Con 40” da gestire i Fighting Ducks non forzano nulla, affidandosi allo scadere al piede di Silvestri che non tradisce firmando il field goal da 37 yard che decide la gara e anche le sorti del girone.

Bisognerà però attendere la prossima settimana per conoscere l’avversario del primo turno. Ai playoff si qualificano 24 squadre: le prime e le seconde dei dieci giorni, più le migliori quattro terze. In base alla territorialità già stabilita dalla circolare dei campionati, 12 andranno nella conference Nord e altrettante in quella Sud. A parità di record vale il peso del girone, anche quello già prestabilito. Tanti calcoli da fare.

Ufficio Stampa

Ducks Lazio

Photo credit  Sophia Sperandio

Categorie

Archivi