Le finali di Grosseto regalano un sorriso ai piccoli Fighting Ducks

Finali del campionato italiano giovanile di flag football che regalano una splendida medaglia di bronzo alla formazione U13 dei Fighting Ducks. La squadra di Valter Fristachi ha dominato il girone di qualificazione superando Gladiatori Roma 19-18, Giaguari Torino 18-12 e Seamen Milano 47-13. Battuti dai Titans 42-27, dopo comunque un buon primo tempo, i giovanissimi Fighting Ducks hanno piegato 19-12 i Gladiatori nella piccola finale, conquistando terzo posto e medaglia di bronzo. «A parte Morgan e Francesco – commenta Fristachi – tutti gli altri non avevano più di sei mesi di football alle spalle, per cui credo che sia veramente un ottimo risultato. Abbiamo assemblato una squadra per fare attività di promozione e ci siamo trovati a giocarci la semifinale del campionato italiano». Superando l’emozione iniziale. «Diciamo che l’esordio lo abbiamo sentito un po’ tutti. Contro i Gladiatori, che avevamo sempre battuto nel girone di qualificazione, i miei l’emozione di essere alla finale nazionale l’hanno sentita e anche io. Abbiamo vinto per un solo punto, una trasformazione. Poi si sono sbloccati e i successi su Giaguari e Seamen sono stati facili». Semifinale durata un tempo, quindi riscatto nella finale per il terzo posto. «Ci hanno annullato un touchdown che ci avrebbe portato a due possessi di vantaggio, ma ci poteva stare e non può essere una scusa. Nella ripresa siamo crollati sia fisicamente che mentalmente. La finale per il terzo posto ci ha visto di nuovo con la testa giusta ed è arrivata un’altra vittoria che ci ha permesso di salire sul podio». Solo ottava la formazione U15, che nel girone ha battuto i Cardinals, cedendo ad Hammers e Seamen. Altri due KO sono poi giunti da Giaguari e dagli stessi Cardinals nella finale per il 7° posto. Ma è la squadra del futuro, visto che l’anno prossimo arriveranno bei rinforzi dall’U13.

Ufficio Stampa

Ducks Lazio

Categorie

Archivi