Quarto di finale in trasferta contro le Aquile

Come previsto la partita di Sarzana è diventata “inutile” dopo il successo dei Guelfi a Bologna contro i Warriors. La sconfitta con i Red Jackets non modifica il giudizio sulla stagione regolare disputata dai giovani Ducks. La squadra al completo vale sicuramente il primo posto nel Girone e in maniera facile, ma senza sette/otto titolari, la situazione cambia del tutto, come è poi normale che sia, considerando che le seconde linee non hanno per ora forza, né esperienza sufficiente, per sostituire chi è davanti nelle gerarchie.

«Contro Sarzana non abbiamo voluto forzare nulla – afferma l’allenatore dell’attacco Sergio Scoppetta – anche perché abbiamo giocato più o meno nelle stesse condizioni di Firenze e la partita non aveva valore per la classifica. La cosa importante ora è recuperare forze e soprattutto giocatori». Sarà un playoff tutto in trasferta per i Ducks che, dopo aver eventualmente battuto Ferrara, giocheranno la semifinale, a causa di un regolamento fatto su misura per le squadre del nord, o a Bolzano contro i Giants o a Torino contro i Giaguari. Le Aquile, di fatto la squadra campione U16 di due anni fa, hanno vinto il Girone D battendo due volte (27-6 ad Ancona e 36-0 a Ferrara) i Dolphins che lo scorso anno sono stati finalisti contro i Seamen.

«Abbiamo due settimane per preparare la partita – sostiene ancora Scoppetta – e, Seamen forse a parte, non credo che ci sia una squadra ingiocabile per noi. Questo sempre se saremo al completo ovviamente, ma il tempo per recuperare i giocatori che erano fuori a Sarzana ci sono». Dall’altra parte del tabellone gli altri due quarti in programma tra due settimane sono Seamen Milano-Lions Bergamo e Guelfi Firenze-Dolphins Ancona.

Ufficio Stampa

Ducks Lazio

Photo credit  Sophia Sperandio

Categorie

Archivi