Ducks a Torino per sigillare la post season

Fighting Ducks a Genazzano per mettere in cassaforte il primo posto

Domenica con vista playoff per Ducks e Fighting Ducks. I Fighting Ducks di coach Claudio Faccini a Genazzano (ore 16.30) contro i Minatori cercano la vittoria per chiudere il discorso playoff III Divisione e mettere anche un punto fermo sul primo posto del Girone D (che sarebbe già matematico in caso di una vittoria dei Crusaders sulla Legio XIII), mentre i Ducks di coach Davide Giuliano a Torino (ore 15) devono battere i Giaguari per sigillare un posto nei playoff di I Divisione e pensare alla seconda fase di stagione che stabilirà la griglia.

«La formula E ci ha rallentato la preparazione – esordisce Faccini – visto che il campo di allenamento è stato interessato all’evento, ma stiamo recuperando i giocatori infortunati e potremo presentarci a Genazzano con un roster decisamente migliore rispetto alle due gare con Cagliari. Devo ringraziare i nostri trainer per la preparazione alle partite che stanno facendo con i ragazzi». I Minatori? «Hanno cambiato allenatore, visto che le redini della squadra sono state prese da Roberto Palladino che qualcosa ha modificato nel playbook. Scelte che credo siano giuste. Hanno impostato un gioco molto power e comunque stanno cambiando filosofia e cercando una nuova identità. Non dico che sarà come affrontare un’altra squadra, ma quasi». Campo che potrebbe essere pesante. «In effetti è prevista pioggia e un campo pesante potrebbe avvantaggiarli, anche se a Cagliari abbiamo dimostrato di poterci adattare bene anche con i giochi di corsa. Dal punto di vista del morale stiamo meglio noi, dopo la vittoria a Cagliari, rispetto a loro che vengono da tre sconfitte consecutive, ma non dobbiamo commettere l’errore di pensare che vincere sarà facile».

Fiducia che aumenta per i Ducks dopo il successo sui Lions, anche se coach Giuliano ammonisce: «Speriamo non troppo, perché non dobbiamo commettere lo stesso errore fatto a Firenze con i Guelfi. Il successo sui Lions è arrivato per come ci siamo allenati nella settimana precedente e questo dobbiamo fare fino a sabato». Senza Gentili, è arrivato un contributo importante da Arca e Bussoletti. «Non hanno il cosiddetto secondo sforzo di Gentili, ma sono entrambi affidabili, si allenano bene e conoscono il sistema. Saranno sicuramente importanti anche a Torino considerando l’assenza di Gentili».

Che avversari sono i Giaguari? «Nonostante il record senza vittorie sono sicuramente in crescita dalla prima partita. Con i Lions sono sempre rimasti in gara, mentre con i Guelfi, dopo un buon primo tempo, hanno subito Nacita, che sicuramente è un giocatore devastante. La loro difesa mi sembra buona, mentre l’attacco è un po’ work in progress con diversi elementi giovani, ma sta crescendo e dovremo fare la massima attenzione».

Ufficio Stampa

Ducks Lazio

Foto Sophia Sperandio – Sport Reporter

Categorie

Archivi