In attesa del suo arrivo a Roma, abbiamo intervistato il nuovo Head Coach dei Lazio Ducks Dan Pippin chiedendogli quali sono le sue aspettative per la prossima stagione di IFL.

Benvenuto Coach!
Venendo a Roma hai rinunciato alla tua posizione di capo allenatore e direttore sportivo dei Greenwood Eagles (SC), cosa ti ha spinto ad iniziare questa nuova avventura con i Lazio Ducks?

“Per iniziare vi dico fin da subito che siamo tutti coinvolti in questo progetto. Avremo successo solo se voleremo tutti insieme. Se non lo facciamo, non sarà cosi. Prometto che avremo successo e che voleremo insieme.
Diventare Head Football Coach dei Lazio Ducks è un enorme opportunità per me e la mia famiglia. Sono molto fortunato ad avere alle spalle una carriera di Head Coaching che dura da 24 anni. Sono stato molto fortunato a vincere molte partite e ad allenare giovani eccezionali che hanno avuto carriere di successo al college, tre dei quali anche in NFL. Sono anche molto orgoglioso di uomini che ora sono padri, mariti e membri di successo della nostra società.”

Sei in contatto con gran parte dei giocatori da diversi giorni, quali sono le tue prime impressioni su quello che sarà il gruppo che vedrai allenare?

“Contattare i giocatori dei Ducks è stato molto divertente per me. Quando si parla con tutti è facile vedere la passione che ognuno di loro ha per questo sport. Una passione che non vedo da alcuni anni. È questa passione che mi ha portato ai Ducks. Percepisco la vostra passione anche quando guardo le partite. Vi assicuro che ho la stessa passione ed insieme ci miglioreremo ogni giorno. Quando verrò a novembre, si inizierà a correre. Ce ne occuperemo dal primo giorno. Mi alleno come se avessi i capelli in fiamme (chiunque stesse pensando che non ho abbastanza capelli da incendiare correrà di più, e sì lo saprò). Quando siamo in allenamento e/o in partita, mi aspetto che i giocatori e gli allenatori facciano lo stesso.”

Arriverai a Roma i primi di Novembre per impostare la preparazione IFL 2020. Puoi dirci qualcosa di più riguardo il tuo programma di allenamento?

“Il nostro modo di giocare a football sarà divertente, veloce e aggressivo. Saremo la squadra più allenata d’Italia. Il nostro programma di forza e resistenza è da dove tutto avrà inizio. So che sarà difficile allenarci tutti insieme fuori dal campo, ma più lo facciamo meglio saremo. Avremo diverse sessioni di allenamento che ci renderanno fisicamente più forti e che non hanno necessariamente bisogno di una palestra. Possiamo correre ovunque e lo faremo. Guarderemo i filmati per poter vedere quando facciamo cose buone e anche cose che potrebbero non essere così buone.”

Quali pensi siano gli aspetti più importanti da curare in una squadra di football e che tipo di approccio al campo insegnerai ai tuoi giocatori?

“Quando scenderemo in campo, useremo tutto ciò che abbiamo acquisito in offseason per essere il meglio che possiamo essere. Il nostro approccio al gioco sarà quello di mantenere le cose il più semplice possibile in modo da poter giocare il più velocemente possibile. Per quanto riguardo la difesa, vorrei mantenere le cose quanto più simili allo scorso anno. Saremo la squadra più ostica da affrontare in Italia perché ci alleneremo quotidianamente. Voglio causare il maggior numero possibile di turnover. Sì, molti di voi già lo sanno, avremo una turnover chain. Saremo reattivi su entrambi i lati del pallone.”

Dopo aver visto le partite della stagione passata che idea ti sei fatto del campionato IFL?

“Il nostro obiettivo è quello di competere in tutto ciò che facciamo sul campo. Il nostro obiettivo deve anche essere il migliore possibile. Ho visto tutte le vostre partite e la finale di campionato IFL della stagione passata e vi assicuro che non siamo lontani dall’arrivare a giocare quella partita. Prima di arrivarci dobbiamo lavorare. Dobbiamo volare insieme per arrivarci. Non vedo l’ora di parlare con ognuno di voi prima di arrivare lì a novembre.”

Coach Pippin

—————————

Waiting for his arrival in Rome, we interviewed the new Head Coach of Lazio Ducks Dan Pippin about what his expectations are for the next IFL season.

Welcome Coach!
As the new head coach of the Lazio Ducks you gave up your position as head coach and athletic director of Greenwood Eagles (SC), what prompted you to start this new adventure with us?

“First let me say that we are all in this together. We will only be successful if we all FLY TOGETHER! If we don’t we will not. I promise, we will be successful and we will fly together.
Becoming the Head Football Coach of the Lazio Ducks is a tremendous opportunity for myself and my family. I have been very fortunate to have a Head Coaching career that has lasted 24 great years. I have been very fortunate to win a tremendous amount of games and coach outstanding young men that have had very successful careers in college and three in the NFL. I am also very proud of the young men who are now successful fathers, husbands and members of our society.”

You have been in touch with most of the players for several days, what are your first impressions of what will be the group you are going to coach?

“Contacting the players of the Ducks has been a great deal of fun for me. When talking with everyone it is easy to see the passion that each one has for the game. A passion that I have not seen in a few years. Its this passion that brings me to the Ducks. I can also see the passion when I watch game video. I promise you I have that same passion and together we will make each other better every day. When I come in November we are going to hit the ground running. We will get after it from day one. I coach like my hair is on fire (anyone who just thought you don’t have much hair to have on fire will run extra, and yes I will know). When we are at practice and or play games I expect the players and other coaches to do the same.”

You will be in Rome from November to prepare the IFL offseason. Can you tell us more about your strength and conditioning program?

“The way we play football will be fun, fast and aggressive. We will be the best conditioned team in Italy. Our strength and conditioning program is where this all begins. I know it will be difficult for us to workout as a team, the more times we do however the better we will be. There are many things we can do even if we are not in the gym that will make us physically stronger. We can run anywhere and we will. We also have to watch film to be able to see when we do good things and well as things that might not be so good.”

What do you think are the most important aspects to take care in a football team and what kind of approach to the field will you teach your players?

“When we take the field we will use all that we have aquired in the offseason to be the best that we can be. Our approach to the game will be to keep things as simple as possible so that we can play as fast as possible. We will be a spread offense that plays as fast as possible. Defensively, I would like to keep things as close to the same as possible from last year. We will be the best tackling team in Italy because we will practice tackling everyday. We want to cause as many turnovers as possible. Yes we will, as many of you know have a turnover chain. We will play to the echo of the whistle on both sides of the ball.”

After watching last season’s games, what do you think about the IFL championship?

“Lastly, our goal is to compete in everything we do on the field. Our goal needs also needs to be as good as we can possibly be. I know after watching all your film from last year and the IFL Championship that we are not far away from being in that game. Before we get there we have to work.. We have to Fly Together to get there. I look forward to talking with each of you before I get there in November.”

Coach Pippin

Ufficio stampa Ducks Lazio, Andrea Arcioni.

Categorie

Archivi